Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Privacy Policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

seguici su ...

In evidenza

Articoli recenti

Ascolta ...

logoRadioValentina

Login

scriviloalmare 3 provincia 544x800

Con il patrocinio della Provincia di Catanzaro Kalabrian H2O propone, per il terzo anno consecutivo, "Scrivilo al Mare", una raccolta di scritti da affidare allo Ionio.   I testi,  al termine della raccolta, verranno infatti inseriti in un fusto di bambù, sigillato con un tappo di sughero, e lanciati in mare.

Il brano inviato (massimo due per ogni autore) potrà avere qualsiasi contenuto e potrà essere scritto in prosa o in poesia. 

L’associazione curerà l’eventuale riproduzione su carta del messaggio ed il successivo inserimento nel contenitore di bambù.
La data del rilascio in mare dei minuscoli "natanti" di bambù sarà  presumibilmente il 22 settembre p.v., previa conferma degli organizzatori anche con un post sul gruppo pubblico Facebook "Kalabrian H2O".

Nella medesima occasione si terrà un piccola cerimonia con la lettura dei testi pervenuti.

locandina.loreti 544x800Kalabrian H2O presenterà sabato prossimo alle ore 18.30, al proprio chiosco ubicato sul lungomare di Giovino, l’”Airone del Corace”, la nuova opera dell’artista catanzarese Nuccio Loreti.
Si tratta di una composizione di ferro che riproduce fedelmente, anche nelle dimensioni (circa 90 cm di altezza), un esemplare di Airone Cenerino fotografato dal gruppo Kalabrian H2O alla foce del Corace.
Per tale motivo il manufatto sarà donato dall’autore all’associazione catanzarese, da sempre sensibile all’esigenza di tutelare la variegata avifauna della foce.
Nuccio Loreti si sta imponendo all’attenzione della comunità artistica e del pubblico con opere molto suggestive, tutte legate al territorio catanzarese.
Tra di esse vanno ricordate “Petrus” l’imponente destriero il cui nome vuole essere un omaggio alla Petrusa, località ubicata nei pressi della frazione di Gagliano nota per la presenza di un antichissimo sito archeologico risalente almeno al IX secolo avanti Cristo e riconducibile alle popolazioni italiche pre-elleniche.

locandina.escursioni2 557x800

 Kalabrian H2O, nell'ambito delle sua attività di promozione del territorio, organizza (previa iscrizione) delle escursioni in kayak con partenza da Catanzaro Lido. Due sono le soste programmate: una alla foce del Corace, dove sarà possibile osservare la variegata avifauna che popola le sponde del fiume;  l'altra sulla bellissima spiaggia dell'Oasi Naturalistica di Scolacium. Tale spiaggia è spesso stata prescelta dalle tartarughe marine per depositare le uova. L'ultima schiusa, assistita dai volontari,  risale al corrente mese di settembre. Sempre a margine di questa spiaggia germogliano i Gigli Marittimi, fiori molto rari, protetti dalla legge. Dal mare, inoltre, è possibile scorgere i ruderi della basilica normanna di S. Maria della Roccella.

I kayak per le escursioni e l'equipaggiamento (pagaia, giubbino di galleggiamento) saranno forniti dall'organizzazione. Il percorso programmato potrà subire delle variazioni in relazione alle diverse condizioni meteo-marine. Per info  scrivere a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. (email)  o contattare il numero di cellulare 335.293573 (Ezio)

 

 

016 1 1 800x600Accompagnata dal consigliere Tonino Mirarchi questa sera è venuta a fare visita al chiosco l'assessore comunale Alessandra Lobello. Abbiamo così avuto modo di illustrare all'esponente della Giunta le attività svolte dall'associazione nei suoi tre anni di vita, dalle escursioni in kayak "tutto l'anno" alle iniziative di tutela ambientale intraprese alla foce del Corace. Nell'occasione è stato anche presentato un progetto artistico di Antonio Soluri dedicato al mito di Ulisse. Secondo alcuni ricercatori i luoghi dell'Odissea, ed in particolare la terra dei Feaci, si identificherebbero con le nostre coste. Indipendentemente dalla fondatezza di tali ipotesi non vi è dubbio che un monumento volto a rappresentare le gesta del navigatore Ulisse, da ubicare a Catanzaro Lido, servirebbe, oltre che ad arredare con gusto gli spazi pubblici, a celebrare la storia antica del nostro territorio raccontando quei miti che stanno all'origine del pensiero occidentale moderno

19984030 10207706816867458 2623376796078451152 o

Marina sottomarina: immersioni e mostra fotografica di immagini subacquee il prossimo week end a Catanzaro Lido.

Dalla collaborazione tra le associazioni Sesto Continente e Kalabrian H2O nasce infatti “Beach Rock”, una tre giorni dedicata ai fondali catanzaresi con l’allestimento di una mostra fotografica ed immersioni gratuite assistite con l’ausilio di respiratori.

La beach rock è una spiaggia che si è trasformata in roccia:  si tratta cioè di una spiaggia fossile che in tempi geologici e per cause diverse  ha subito un processo di cementazione.

La beach rock di Catanzaro Lido è costituita da livelli ghiaiosi e sabbiosi di uno spessore massimo di circa 2,00 metri che emergono dal fondale, parallelamente alla linea di costa, per circa 300 metri. Questa formazione rocciosa assume grande importanza per la grande varietà di forme di vita che si vengono ad impiantare e che vengono ospitate.