Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Privacy Policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

seguici su ...

In evidenza

Articoli recenti

Ascolta ...

logoRadioValentina

Login

locandina.universo.sottomarino 544x800E' stata un' esposizione molto interessante quella svolta sabato 15 Giugno al Chiosco Kalabrian H2O da Stefania Giglio , biologa marina impegnata da decenni in una instancabile attività di studio, monitoraggio e recupero degli animali marini.
Una relazione accurata che ha catturato l'attenzione dei presenti anche perché si è incentrata su argomenti di grande attualità: gli effetti (non ancora scientificamente valutati) delle microplastiche sulla salute, le lesioni accidentali provocate dalle plastiche agli animali marini, il monitoraggio dello stato di salute del nostro mare, la condotta da osservare nel caso di rinvenimento di animali spiaggiati (delfini, tartarughe, etc.).
Un approccio scientifico che è servito a fare chiarezza tra situazioni di reale pericolo per l'ecosistema (e la salute) e messaggi di allarmismo infondato..
Alla fine del dibattito tutti i presenti hanno preso atto dell'esigenza di affidare le strategie di intervento a difesa della Natura a professionisti qualificati ed esperti.  
L'incontro con la biologa è stato solo la prima puntata di un percorso più lungo: già a breve è stata programmata una visita di gruppo al Centro Recupero Animali Marini di Montepaone, in cui la stessa opera svolgendo la sua attività di ricerca e cura delle specie soccorse.